Museo di Palazzo Palazzo Mocenigo

Palazzo Mocenigo

A MODO MIO. Luciana Boccardi racconta la moda

Ciclo di conferenze

A MODO MIO
Luciana Boccardi racconta la moda

Modera Giovanni Pastega

 

Nel quadro degli eventi dedicati all’analisi e allo studio della moda, il Centro Studi di Stroria del Tessuto del costume e del profumo di Palazzo Mocenigo di Venezia ha programmato un ciclo di “conversazioni/incontri” aperto al pubblico che si svolgerà da marzo a dicembre 2019, con appuntamenti mensili.
Affidato all’esperienza di Luciana Boccardi, nota giornalista e storica della moda, e alla conduzione di Giovanna Pastega (giornalista con lunga esperienza di regia), il ciclo prenderà in esame i vari settori della moda contemporanea, aprendo parentesi anche di interesse storico. Agli incontri presenzieranno importanti personaggi della moda ai quali la relatrice rivolgerà domande riguardanti il settore specifico.
Racconti, relazioni, aneddoti, frammenti di vita vissuta da una grande firma del giornalismo di moda diventeranno motivo di un racconto in otto incontri, di giovedì, che Luciana Boccardi consegna al Museo della Moda e del Costume della sua città.

Tutte le conversazioni verranno registrate per entrare nell’archivio della Biblioteca di Palazzo Mocenigo che il Museo sta ampliando per consentire maggiore informazione al pubblico di studenti e di curiosi di storie della moda.

 

PROGRAMMA

Giovedì 28 marzo, ore 17.00
PARLIAMO DI MODA
Introduzione al ciclo di conferenze
Con Roberto Papetti, direttore de “Il Gazzettino” e Raffaella Curiel, stilista

Mercoledì 10 aprile, ore 17.00
LA GRANDE BELLEZZA
Moda e Arte

Mercoledì 15 maggio, ore 17.00
ESSERE O APPARIRE

Giovedì 6 giugno, ore 17.00
LA MODA-SPETTACOLO
Artigiani e Moda – Le Sfilate

Giovedì 12 settembre, ore 17.00
MODA & MEDIA
Giornalismo – Fotografia – Pubblicità

Giovedì 10 ottobre, ore 17.00
IMPARIAMO LA MODA
Le Scuole – Moda maschile – Moda Bimbo

Giovedì 14 novembre, ore 17.00
NOVE COLORI
Il potere degli accessori

Giovedì 5 dicembre, ore 17.00
MODA DOMANI
Arrivano i “giovani”

 

Ingresso su invito fino esaurimento posti disponibili